FANDOM


-E se mi levo i calzoni di colpo, gli alberi diventano 4.- 'Rodanov discutendo con le Orchidee.

Jaffrim Rodanov è un pirata delle Ventospettro, comanda la Sovrana del Terrore e fa parte del consiglio dei 5 capitani. Compare per la prima volta nel secondo libro: I Pirati Dell'Oceano Rosso.

BiografiaModifica

Secondo il libro é uno degli uomini più grossi che Locke abbia mai visto, circa due metri e dieci di altezza e possiede la metà degli anni di Zamira, ha un ventre piuttosto tondo ma le braccia lunghe e possenti contengono dei muscoli giganteschi, il volto é lungo e mascelluto e i capelli chiari lunghi assieme. E' di origine Vadran, fu assunto al Collegio Therin come maestro di lettere e retorica, dove conobbe Barsavi che all'interno del collegio costringeva gli studenti a combattere e faceva scommesse con gli altri professori. Dopo che Vencarlo se ne ando' Jaffrim fu espulso dal collegio per aver preso parte al piano del Capa. Dopo essere uscito dal Collegio Therin si imbarco' come mozzo per una nave. Molto più tardi divenne uno dei capitani più noti e temuti e riusci' a concquistarsi un posto tra i più grandi capitani di Porto Prodigo. Dopo che Zamira, porto' al consiglio dei capitani la storia di Locke, Jaffrim fu l'unico dei cinque a essersi opposto ma alla fine si arrese e giuro' di non interferire. Ma più tardi cambio' idea dopo aver parlato con Colvard e decise di attaccare l'Orchidea Velenosa. La battaglia fu intensa e per tutta la durata sembrava che il vadran stesse vincendo ma alla fine la Sovrana fu colpita da uno Schiantanave e prese lentamente fuoco.

CuriositàModifica

  • Si suppone che la nave che si vede sulla copertina americana di "I Pirati dell'Oceano Rosso" sia proprio la Sovrana del Terrore

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale