FANDOM


Mi chiamo Locke, come mio padre. - Locke bambino al Forgialadri

Locke Lamora (non è il suo vero nome) è un giovane ladro di Camorr e era il Garrista dei Bastardi Galantuomini un tempo. E' un ladro incredibile, essendo stato allenato fin dalla più tenera età da Padre Catena. Le sue prodezze e il fatto che infranga segretamente la Pace Segreta gli hanno conferito il soprannome di Spina di Camorr.

StoriaModifica

Gli Inganni di Locke LamoraModifica

L'orfano di PigliafuocoModifica

Locke è orfano di madre e non sa dove sia il padre. Riesce a sopravvivere all'epidemia del Sussurro Nero che
Cover - Locke Lamora.jpg

La copertina americana di Gli Inganni di Locke Lamora.

colpisce il quartiere di Pigliafuoco a Camorr. Durante essa viene curato da un macellaio che si prende cura di lui, per ricordarlo Locke prende il suo cognome, mentre invece come nome usa quello di suo padre.

I Bastardi GalantuominiModifica

Locke viene preso sotto la custodia del Forgialadri ma la sua teatrlità non piace al vecchio signore di Colle Ombre che lo vende a Padre Catena che invece apprezza il suo talento per il furto. Presto Locke si abitua alla vita al tempio di Perelandro diventando un iniziato e infine un sacerdote del Disonesto Tutore e forma insieme ai Sanza e a Jean la banda dei Bastardi Galantuomini .

Il gioco dei SalvaraModifica

I Bastardi Galantuomini mettono in atto una truffa ai danni dei Salvara. Locke si fa passare per un commerciante di vini Austershalin di Emberlain di nome Lukas Ferwight che viene aggredito assieme al suo socio Graumann (Jean) da due tagliagole (Galdo e Calo ), prontamente vengono salvati da Don Lorenzo e la sua guardia del corpo Contè .

Guerra tra il Re Grigio e BarsaviModifica

A Camorr fa la sua entrata il Re Grigio un'oscura figura che uccide i migliori Garristi e Pezon di Barsavi , che non la prende bene sopratutto quando riceve il corpo di sua figlia in una botte piena di piscio di cavallo. Il Re costringe Locke a farlo passare per il vero Re Grigio per un'incontro con Barsavi assicurandogli che a proteggerlo ci sarà il Falconiere. Alla fine Locke scopre che era tutto un'inganno, Locke si fa quasi uccidere da Barsavi che credendolo morto lo butta nell'Angevine e da una festa all'Ultimo Errore nella quale il vero Re entra e uccide Vencarlo. Jean e Cimice salvano Locke e fanno ritorno al tempio dove trovano il cadavere dei Sanza e un tagliagole che li aspetta, Cimice si fa uccidere dal tagliagole che poi viene ucciso a sua volta da Locke. Gli ultimi due Bastardi Galantuomini preparano la loro vendetta e presto uccidono sia il Falconiere che il Re Grigio .

I Pirati dell'Oceano RossoModifica

Verso Tal VerrarModifica

Passano due anni dalla fine del primo libro e il sequel comincia con Locke e Jean che si divertono a giocare alla Giostra dell'Azzardo al Peccapicco di Requin a Tal Verrar con le false identità di Leocanto Kosta (Locke) e Jerome
Sinspire.jpg

Artwork di Peaccapicco.

de Ferra (Jean), in realtà i due stanno preparando una truffa al padrone del casinò e al suo maggiordomo Selendri. Battute le due avversarie alla Giostra dell'Azzardo i due ladri girano per la città finchè non vengono interrotti dai Maghi dell'Alleanza i quali non li uccidono ma avvertono i due che gliela faranno pagare per ciò che hanno osato fare al Falconiere .

L'Arconte di Tal VerrarModifica

Come se non bastasse il giorno dopo vengono attirati al Mon Magisteria , la torre dimora dell'arconte di Tal Verrar, Maxilian Stragos che li chiude in una stanza dove i muri irradiano calore fino a diventare incandescenti e a trasformare l'aria all'interno irrespirabilmente calda. Dopo un paio di ore vengono portati al cospetto dell'Arconte che offre loro un sidro di mele, i due ladri che stavano morendo di sete accettano subito. 

Sul Mar D'OttoneModifica

I due scoprono solo dopo che il sidro offerto dall'Arconte era avvelenato di un veleno latente, e che addirittura Stragos conosce le loro vere identità assieme alla truffa che stanno programmando contro Requin . Maxilian li ricatto costringendoli ad andare sul Mar D'Ottone e fingersi pirati e ripetere l'Inserruzione dei Pirati e convincerli ad attaccare Tal Verrar , dando un motivo all'Arconte di poter mettere in formazione d'attacco il proprio esercito e mostrare ai Priori che Tal Verrar ha bisogno di lui, i 2 ladri dovranno prendere l'antidoto da Stragos ogni 2 mesi se non vogliono fare una brutta fine.

Da Messaggieri a OrchideeModifica

I due vengono addestrati alle arti marinaresche da un ex marinaio. Maxilian regala a Locke e Jean sia una nave chiamata Messagiera Rossa sia un branco di ladri che vengono "liberati". La loro incapacità costa loro un'ammutinamento e vengono spediti per mare su una piccola barchetta, ma la loro fortuna vuole che una vera nave pirata passi di li e che conquisti la Messagiera in un attimo, una volta che la nave passò vicino ai due, Locke coglie l'occasione per salire a bordo e farsi assumere, la nave è l'Orchidea Velenosa e appartiene a Zamira Drakasha una delle più grandi piratesse del Mar d'Ottone .

Lupi di mareModifica

Jean sulla nave si innamora della vice capitano Ezri Delmastro che a sua volta ricambia, i due ladri continuano le loro scorrerie ai danni delle navi di Tal Verrar, sostenuti da Zamira e dal consiglio dei pirati di Porto Prodigo, ma Jaffrim cambia idea e si mette a inseguire Zamira, e quando la trova si scatena una battaglia dalla quale le Orchidee ne escono vincitrici grazie al sacrificio di Ezri. Jean in preda alla rabbia giura vendetta e le promette un'Offerta di Morte . I due trovano il modo di porre fine a quel ricatto e riescono in un solo giorno a derubare Peccapicco, scatenare la rivoluzione a Tal Verrar e a rapire Maxilian Stragos che offre loro una boccetta contenente l'antidoto completo, la boccetta però basta per una sola persona. Il suo alchimista muore e con lui si perde anche la speranza di creare un'altra boccetta di antidoto completo.

Verso un posto nuovoModifica

Il secondo libro si conclude con Locke e Jean che partono su una nave da soli e Locke furtivamente scambia il vino con l'antidoto e lo offre tutto a Jean salvandolo. L'omone si arrabbia e si commuove contemporaneamente per il gesto di amicizia dell'amico. 

PersonalitàModifica

Locke è un ladro, un trasformista straordinario, e un bugiardo incredibile, tutte queste qualità le usa contro i nobili e chiunque osi mettersi contro di lui e contro i suoi amici. La sua audacia, la natura assertiva - aiutato da astuzia, arguzia e una lingua irrefrenabile - sono le sue armi più letali (la sua corporatura esile lo lascia un po' svantaggiato in combattimento). Tuttavia, questa audacia spesso sbocca in arroganza disinibita che appare a picco durante la sua adolescenza. Questo, combinato con la sua testardaggine, lo porta a prendere decisioni che hanno un impatto negativo su chiunque abbia la sfortuna di essere colto nella sua linea di fuoco. Locke parla corretamente diverse lingue, sa leggere e scrivere come un erudito, ha una vasta conoscenza della storia, della matematica e della letteratura ed è più che abile nell'arte del galateo. Eppure questa facciata da gentiluomo è rapidamente sostituito con insulti spietatamente intelligenti quando Locke è provocato. Locke vede i suoi compagni di banda come fratelli e il legame che li collega ignora la loro diverstià di sangue. Vede Catena proprio come un padre.

CuriositàModifica

  • Locke Lamora non è il suo vero nome, putroppo quello reale non è stato rivelato.
  • Lamora in Trono Therin significa Ombra.
  • Il personaggio di Locke Lamora è ispirato a Locke Cole da Final Fantasy VI. Cole è un ladro ma preferisce essere chiamato "Cacciatore di Tesori". Lynch ha detto: "Il nome di Locke è un omaggio al personaggio della Square Soft, Final Fantasy VI, conosciuto in america come Final Fantasy III ha avuto un'influenza incredibile su dime quando ero adolescente e già allora trovavo questo personaggio una vera opera d'arte."

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale